DONA ORA

LEI DONA VITA
A LA CHIESA

Per maggiori informazioni, veda qui di seguito

Che cos'è un testamento congiunto?

Il volontà di solidarietà della Fondazione CARF è un modo molto speciale e personale di aiutare la Chiesa a formare sacerdoti diocesani, seminaristi e religiosi provenienti da Paesi con scarse risorse, contribuendo al loro sostegno e agli studi per la loro formazione integrale.

Ciò comporta l'inclusione di una causa benefica nel suo testamento, designando una o più istituzioni non-profit o ONG come eredi di tutti i suoi beni o lasciando una quota con un lascito specifico.

Quando decide di convertire il suo volontà in un volontà di solidarietà, che include la Fondazione CARF, lei sostiene in modo permanente il nostro impegno per poter continuare a formare le future generazioni di sacerdoti.

Grazie al suo testamento di solidarietà, la sua generosità mantiene vivo lo sforzo di realizzare un mondo migliore sia per i cristiani che per i non credenti, perché il sacerdote non rispetta le persone o il credo quando si tratta di aiutare un altro essere umano in qualsiasi parte del mondo. La sua vita e la sua eredità saranno perpetue.

Come viene redatto un testamento congiunto?

Informarsi e riflettere

Pensi a ciò che vorrebbe lasciare. Ogni contributo avrà un impatto nella vita delle persone che aiutiamo e che, a loro volta, aiutano centinaia di migliaia di persone nei loro Paesi d'origine. Se ha bisogno di maggiori informazioni o se ha delle domande, le offriamo consulenza legale gratuita e con il pieno riservatezza.
Vada dal notaio
Per redigere un testamento solidale, dovrà prenda un appuntamento con il notaio. È il modo migliore per per assicurarsi che la sua volontà sia eseguita fedelmente in futuro. Non dimentichi includere correttamente i dati della Fondazione CARF e, soprattutto, si ricordi di salvare una copia.
Ci faccia sapere
Se ha deciso di includere la CARF Foundation nel suo testamento, la preghiamo di comunicarcelo in modo da poter eseguire le sue volontà. Inoltre, le consigliamo di Lo dica a qualcuno di cui si fida in modo che, quando arriverà il momento di andare in Paradiso, potrà dircelo.

I dati identificativi necessari per includere la CARF Foundation nel testamento o nel lascito solidale sono:

FONDAZIONE CENTRO ACCADEMICO ROMANO
CIF: G-79059218
Conde de Peñalver, 45. Mezzanino, Ufficio 1
28006 Madrid

Cosa posso lasciare in eredità?

Esempio di testamento solidale e lasciti ricevuti.
Donare
attività finanziarie
Una determinata somma di denaro proveniente da conti correnti, titoli, fondi, obbligazioni, azioni...
Donare
eredità totale o parziale
Una percentuale della sua eredità totale o designare la CARF Foundation come unico erede.
Donare
immobiliare
Case, appartamenti, case, terreni, garage, edifici...
Donare
beni mobili
Opere d'arte, automobili, gioielli e altri oggetti di valore.

Domande frequenti e altri dubbi sul testamento congiunto e solidale

YouTube video
Una donazione esente da imposte
Trattamento fiscale
Nel regolamento dei testamenti congiunti, le organizzazioni senza scopo di lucro sono esentate dalla Imposta di successione e donazione e pertanto i testamenti o i lasciti solidali sono esenti da imposte per il beneficiario.

Tutto il valore di ciò che desidera donare sarà destinato al loro obiettivo di lavoro: formare sacerdoti e seminaristi diocesani e religiosi per aiutare la Chiesa in tutto il mondo. Pertanto, la parte da lei destinata alla CARF Foundation è esente da imposte.. In questo modo, l'intero lascito sarà dedicato interamente agli scopi della Fondazione.
Legislazione
Per cosa vengono utilizzati i fondi?
Il ricavato della vendita delle sue attività sarà utilizzato per un importante investimento. Così facendo, contribuirà al formazione integrale di sacerdoti e seminaristi di tutto il mondo. Ci impegna a pensare che dietro ogni vocazione sacerdotale, c'è un'altra chiamata del Signore a ciascuno di noi cristiani, che chiede uno sforzo personale per garantire i mezzi per la formazione.
Rapporto annuale 2023
Donazioni in natura
Collabora con una donazione sotto forma di contributo di beni per sostenere il sostegno ecclesiastico.
COLLABORARE