Fondazione CARF

21 marzo, 23

Testimonianze di vita

Agostino, religioso di Miles Christi: da "cristiano della domenica" a sacerdote

Agustín Seguí è un giovane religioso argentino di 29 anni, appartenente all'Istituto Miles Christi. Sta studiando il Baccalaureato in Teologia presso la Pontificia Università della Santa Croce a Roma, grazie ad una borsa di studio del CARF. Anche suo fratello Mariano è un religioso della stessa Congregazione e si unirà all'UPSC il prossimo anno.

Agostino, religioso di Miles Christi

Agustín, giovane religioso dell'Istituto Miles Christi, è nato ad Ayacucho, nella provincia di Buenos Aires, in un'immensa pianura argentina dove l'agricoltura e l'allevamento sono i pilastri dell'economia della zona e i 'gauchos' sono i protagonisti della vita sociale e culturale.

 Nonostante l'educazione cattolica ricevuta dalla sua famiglia, Agostino era, fino alla sua chiamata vocazionale, un "cristiano della domenica", come si dice in Italia. Tutto è cambiato quando ha iniziato a studiare medicina all'università. Ci racconta la sua testimonianza della sua vocazione a Miles Christi: come è passato dall'essere un "cristiano della domenica" a diventare sacerdote. 

 Essere un cristiano, più che fare 

A 18 anni mi sono trasferita a Buenos Aires per studiare medicina e ho avuto la grazia di incontrare molti amici che vivevano la loro fede con grande gioia. Questo mi ha permesso di capire che essere un cristiano era molto di più che rispettare e fare una serie di cose (molte delle quali non le praticavo nemmeno). Mi ero sempre considerato un "cattolico praticante", perché andavo a Messa la domenica, ma mi sono reso conto che durante il resto della settimana (e la domenica), non ero affatto coerente con ciò in cui credevo. È stata come una riconversione. 

Per grazia di Dio, ho iniziato ad avere il desiderio di approfondire le verità della fede, per trovare le risposte alle domande che ogni persona si pone nella vita: Ho iniziato a pregare, a frequentare i sacramenti, a partecipare ai gruppi di formazione Miles Christi, alle missioni, ai ritiri....

Gli Esercizi Spirituali di Sant'Ignazio

 All'età di 20 anni, ho fatto il mio primo ritiro secondo il metodo di Sant'Ignazio di Loyola e posso dire che è stato da lì che ho iniziato a discernere la mia vocazione. Dopo molte meditazioni e preghiere, e grazie anche alle preghiere di tante persone che pregano per le vocazioni, affidandomi a Dio e alla sua Divina Provvidenza, ho deciso di fare il grande passo.

All'età di 22 anni mi sono unita al Istituto Miles Christi in Argentina. Lì, nella nostra Casa di Formazione, ho fatto il noviziato, ho fatto i miei studi e ho iniziato ad aiutare negli apostolati dell'Istituto: catechesi per bambini, gruppi di giovani e gruppi universitari. Durante il tempo trascorso, ho potuto sperimentare e vivere l'immenso dono che Dio ha voluto farmi invitandomi a seguirlo più da vicino, la gioia che si trova nel donarsi completamente e tutto il bene che Dio dona alle anime attraverso la Chiesa.

Ángel Alberto Cepeda Pérez - Seminarista venezuelano - Studente di teologia - Roma - Testimonianze CARF

In questa foto vediamo Agustín Seguí (a sinistra) con suo fratello Mariano (a destra) e, al centro, un altro membro della sua Congregazione, la Istituto Miles Christi. La loro missione è prima di tutto quella di lottare con fervore per la santità, per la maggior gloria di Dio, dedicandosi con ardore alla santificazione dei laici, soprattutto giovani universitari. 

"Credo che i membri della Fondazione CARF, in quanto benefattori e collaboratori di Dio nella formazione di buoni sacerdoti, svolgano un lavoro immenso, che raggiunge tutte le parti del mondo e grazie al quale tante persone ne trarranno beneficio, non solo noi che stiamo studiando, ma anche tutti coloro ai quali potremo trasmettere ciò che abbiamo ricevuto", afferma Agustin de Miles Christi.

Una responsabilità molto importante

Siamo tutti chiamati alla missione urgente di rievangelizzare la società in cui viviamo; Alcuni nella propria famiglia, nelle scuole e nelle università; altri con la testimonianza di una vita cristiana, offrendo a Dio le fatiche del lavoro e degli studi, facendo apostolato con colleghi e amici... Ognuno secondo la propria vocazione, ma tutti insieme e per lo stesso scopo.

Ecco perché ritengo che i membri della Fondazione CARF, essendo benefattori e collaboratori di Dio nel formare buoni sacerdoti, Fanno un lavoro immenso, che raggiunge tutte le parti del mondo e grazie al quale tante persone trarranno beneficio, non solo noi che studiamo la Miles Christi, ma anche tutti coloro che potranno trasmettere ciò che hanno ricevuto.

"Siamo tutti chiamati alla missione urgente di rievangelizzare la società in cui viviamo; alcuni nelle nostre famiglie, nelle scuole e nelle università; altri con la testimonianza di una vita cristiana, offrendo a Dio le fatiche del lavoro e degli studi, facendo apostolato con colleghi e amici. Ognuno secondo la propria vocazione, ma tutti insieme e per lo stesso scopo".

Corrispondere alla vocazione di Miles Christi significa continuare a dire a lei a Dio ogni giorno

Quando parlo del tema della vocazione a Miles Christi, personalmente trovo molto utile ricordare a me stesso che la corrispondenza a questa chiamata non è la fine della storia. Sembra ovvio, ma in realtà è solo l'inizio. Si potrebbe pensare che sia il primo quello dà a Dioma in realtà, non è altro che il primo con cui si accetta ricevere di Dio un'enorme quantità di gratitudine.

Egli aveva pianificato di darci tutto fin dall'eternità.E ancora di più: non è un beneficio solo per noi, ma molte, molte persone parteciperanno in qualche modo a questo, nel caso della vocazione sacerdotale è molto chiaro. Certamente ci si dona, ma è attraverso questa donazione che si ottiene tutto.

Dio è colui che le dà tutto

All'inizio questo non è facile da vedere, perché credevo solo che il vocazione a Miles Christi era qualcosa che Dio mi stava chiedendo di fare, e quindi la risposta dipendeva da me generosità. Ma questa idea non è la giusta prospettiva. Dio è colui che dà tutto.

È un grande bene poter contare su qualcuno che ci aiuti a vedere le cose come sono realmente, soprattutto quando si decide una vocazione. Sarò sempre molto grato a Dio per questo dono, ma anche per avermi dato la possibilità che un leader spirituale di accompagnarmi paternamente in questo momento importante della mia vita.

Grazie ai miei benefattori CARF

Vi ringrazio di cuore per il vostro aiuto, per il vostro servizio a Dio e alla Chiesa. Poter essere a Roma, conoscere le esperienze pastorali di colleghi provenienti da tutto il mondo, avere professori di altissimo livello accademico, è un arricchimento enorme, per il quale mi sento molto fortunata e grata.

Grazie mille!

Lei è sempre presente nelle mie preghiere! Mi affido alle sue!

In questo línk può vedere un video di Agustín

Gerardo Ferrara
Laureata in Storia e Scienze politiche, specializzata in Medio Oriente.
Responsabile del corpo studentesco
Università della Santa Croce a Roma

Condividere il sorriso di Dio sulla terra.

Assegniamo la sua donazione a un sacerdote, seminarista o religioso diocesano specifico, in modo che lei possa conoscere la sua storia e pregare per lui con nome e cognome.
DONA ORA
DONA ORA